Arrivederci Claudio. La maratona è finita, la maratona continua

Il tempo questa volta si ferma per un istante ed anche la Trieste Europe Marathon saluta Claudio Zamengo, colui che attraverso Tds ha dato per anni il tempo ad organizzatori ed atleti della corsa. In un post facebook di Fabio Carini, attuale Event Manager del Trieste Running Festival, l’abbraccio di Apd Miramar ad un veneziano che ha sempre amato Trieste.

LA MARATONA È FINITA, LA MARATONA CONTINUA
Maldito Duende, Maledetto Spiritello che ti insinui dentro il nostro corpo, consumandolo giorno dopo giorno fino a quando anche l’anima che lo sostiene è costretta ad arrendersi, a lasciare che il silenzio prevalga sul respiro.
La maratona di Claudio è finita oggi dopo tanta fatica, tanta determinazione, tanta passione e tanto amore. Claudio è Claudio Zamengo, l’uomo che insieme ad altre stupende persone ha creato Tds, la società che gestisce il tempo e i sogni di organizzatori ed atleti che amano, che vivono la corsa.
Quando mi ritrovai quasi per caso presidente della Bavisela con l’evento 2012 alle porte, una delle prime persone che chiamai fu Claudio. Non lo conoscevo ma fu questione di attimi capirsi, stimarsi. Ho bisogno di una mano, gli dissi. Me la diede quel giorno e non la tolse più, comprendendo quella volta come quest’anno l’impegno profuso per salvare e per rifondare la maratona che porta Trieste nel mondo e il mondo a Trieste.
Claudio e sempre venuto a Trieste perché la amava alla sua veneziana maniera, perché quel traguardo in piazza Unità d’Italia era ed è anche suo.
Un giorno che sembra ieri lo vidi sorridere felice come mai prima, aveva al suo fianco una donna, sua moglie. Un altro giorno che sembra oggi lo vidi sorridere felice più di prima, felice ed orgogloso come forse solo un genitore può essere. Aveva al suo fianco una donna, sua moglie, con in grembo un bambino, loro figlio.
La storia continua, la maratona riprende. Grazie Claudio, il 7 maggio a Miramare ci sarai anche tu.