Trieste Running Festival si apre con la Trieste SoloWomenRun Pink Color Edition

La Trieste SoloWomenRun diventa Pink Color Edition, una grande festa tutta al femminile con una passeggiata o corsa non competitiva in programma domenica 30 aprile ravvivata da spruzzi di biocolore rosa che renderanno la giornata unica, in un tripudio di donne che potranno partecipare nel pieno spirito di aggregazione, senza classifica finale.
Giunta alla quinta edizione, organizzata da 42K Srl in partnership con Apd Miramar, la Trieste SoloWomenRun quest’anno punta ancora più sul divertimento abbinato alla responsabilità sociale per sensibilizzare la comunità contro la violenza di genere e promuovere la salute della donna.
“Dopo l’incredibile successo della tappa di Cagliari che quest’anno, dopo due edizioni rispettiamente con 1600 e 3600 partecipanti, ha raggiunto quota 5337 donne solidali in corsa – afferma Isa Amadi, ideatrice e organizzatrice della SoloWomenRun – vogliamo inserire alcune strepitose novità proprio a partire da Trieste, città madre di questo esclusivo circuito femminile che unisce in maniera ideale sport, divertimento a responsabilità sociale. Ecco perché – annuncia Amadi – quest’anno ci sarà solo la prova Open ed investiremo di colore rosa tutte le donne in corsa al Montedero prima di festeggiarle tra coriandoli rosa ed argento, offrendo uno spettacolo unico e senza età che vuole coinvolgere sempre più anche le giovani”.
La Trieste SoloWomenRun 2017 si presenta nuovamente con partenza e arrivo al centro commerciale Montedoro Freetime di Muggia e Il percorso (via alle 10.30) che attraverserà sempre la zona naturalistica dei laghetti delle Noghere, per un totale di circa 5 km, aperto a tutte, da completare correndo o semplicemente camminando.
Saranno fissati due punti colore, dove verrà spruzzata con la giusta attenzione polvere, naturalmente rosa, in aggiunta ad alcune sorprese, per arrivare poi coloratissime al traguardo, dove continuerà la festa tra musica, zumba e intrattenimenti, anche con una rappresentanza del Carnevale di Muggia.
Numero chiuso fissato a mille partecipanti e quest’anno si potrà aderire solo al formula Open, la non competitiva senza classifica finale.
Iscrizioni già aperte online sul sito solowomenrun.it, con le tariffe di 12 euro, mentre dal 10 aprile sarà possibile aderire alla tariffa di 15 euro anche al Punto Rosa, fissato al negozio Wind di piazza Unità d’Italia (15.30-19.30) e sabato 29 e domenica 30 aprileal Punto Rosa all’ interno del centro commerciale Montedoro (sab 15-19, dom 9-10) dove sarà possibile anche ritirare il pacco gara.
L’evento fa parte dell’esclusivo circuito nazionale di corsa femminile solidale SoloWomenRun, partito anxhe quest’anno con la prima tappa di Cagliari lo scorso 5 marzo con oltre 5mila corse al via.
Come tradizione SoloWomenRun abbina sport a responsabilità sociale. Associazioni e gruppi solidali possono acquisire i pettorali della SoloWomenRun OPEN (minimo 50) tramite bonifico e compilando contestualmente la modulistica su solowomenrun.it. I sodalizi che avranno acquisito un totale di almeno 50 pettorali alla data del 29 aprile 2017 potranno presentare un loro progetto solidale relativo al mondo Donna&dintorni che concorrerà al CHARITY GOAL, ovvero ai contributi solidali che la SoloWomenRun consegnerà a un progetto prescelto dal Comitato Etico SWR. Tra i criteri di valutazione, oltre alla qualità, alla realizzabilità immediata delle iniziative presentate, all’impatto sul disagio familiare ed al coinvolgimento diretto delle donne, inciderà anche il numero di iscrizioni raccolte.
Entro il 31 agosto 2017, inoltre, l’associazione vincitrice dovrà inviare una relazione sull’utilizzo dei fondi assegnati.
La Trieste SoloWomenRun inoltre aprirà ufficialmente il Trieste Running Festival 2017, una settimana di eventi che culminerà domenica 7 maggio con la Green Europe Marathon, Halfmarathon, la nuova Costiera Run e la Miramar Family.